Nuova cambiale agraria

ARGOMENTO : Cambiale agraria.

RIFERIMENTO: ISMEA

1) TIPO DI INTERVENTO: prestito cambiario a tasso zero. L’importo del prestito non può superare il 50 per cento dell’ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario o del fatturato (in riferimento alle imprese agricole tassate su base catastale) come risultante dalla ultima dichiarazione fiscale presentata alla data di domanda del prestito. Il prestito non può comunque superare la soglia dei 30 mila euro. Il tasso di interesse è pari a zero per tutta la durata del finanziamento.


2) BENEFICIARI: PMI agricole e PMI della pesca che abbiano subito un grave pregiudizio alla liquidità aziendale a causa dell’epidemia COVID-19, in particolare le imprese colpite dalla crisi per la elevata deperibilità del prodotto e la chiusura dei normali canali commerciali.

Al momento della domanda di accesso al prestito, la PMI deve risultare regolarmente iscritta al Registro delle Imprese ovvero di “impresa ittica”.

Per PMI si intendono le imprese che occupano meno di 250 persone il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro oppure il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni di euro.


3) DURATA: i contratti di prestito possono essere firmati entro e non oltre il 31 dicembre 2020. La durata del prestito è 5 anni, con 2 anni di preammortamento. La PMI rimborsa il finanziamento mediante un piano di ammortamento di 3 rate, scadenti rispettivamente a 36, 48 e 60 mesi dalla data di erogazione.


4)PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: La domanda può essere presentata esclusivamente in forma telematica mediante il portale dedicato (https://strumenti.ismea.it/).

Alla domanda, a pena di irricevibilità, devono essere allegati i seguenti documenti:

  • visura Centrale Rischi Banca d’Italia (o di altra Società privata di gestione di sistemi di informazione creditizia) successiva al 31 dicembre 2019.

  • ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di finanziamento; per i soggetti costituiti dopo il 1°gennaio 2019, autocertificazione ovvero altra idonea documentazione dalla quale risultino i ricavi relativi all’ultimo esercizio contabile;

  • copia del documento d'identità, in corso di validità, del soggetto richiedente o legale rappresentante.