Non effettuazione delle ritenute d’acconto su redditi di lavoro autonomo, altri redditi e provvigioni

RIFERIMENTO: Art. 19 DECRETO LIQUIDITA' - D.L. 23/2020

1) OGGETTO: i redditi di lavoro autonomo, altri redditi e provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione, rappresentanza di commercio e procacciamento d’affari non sono soggetti a ritenuta d’acconto da parte del sostituto d’imposta in riferimento ai ricavi e compensi percepiti dal 17 marzo al 31 maggio 2020.

2) BENEFICIARI: soggetti residenti con ricavi o compensi dell’anno d’imposta precedente a quello in corso al 17 marzo 2020 non superiori a 400.000 euro, senza dipendenti o assimilati nel mese precedente

3) RIPRESA DEI VERSAMENTI: Le ritenute non operate sono versate dal percipiente senza applicazione di sanzioni e interessi, in un'unica soluzione entro il 31 luglio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di luglio 2020.